martedì 18 ottobre 2016

Serie B. Trapani-Ternana 2-2: il Trapani dà segni di vita.

Pareggio sofferto e prestazione non deludente. Prova non da dieci e lode, ma la perseveranza e la grinta granata regalano un punto che dà comunque ossigeno a Cosmi e alla squadra.

Partiamo dalle cose buone...

Partiamo dalla squadra sotto la Curva Nord a prendersi gli applausi. 

Partiamo dal rigore di Petkovic al 92', anzi dall'abbondantissimo rigore dato a #BP10 e quindi dalla fortuna, che stasera - comunque la si voglia mettere - ha girato per il verso del Trapani. 

Partiamo dalla reazione dei giocatori granata al secondo gol della Ternana: ci si poteva attendere la debaclè, invece hanno tirato fuori carattere e attributi. 

Partiamo da gol di Ciara, che ha svegliato gli "ormoni calcistici" del tifo granata e fatto esplodere lo stadio.

Direi che di buono stasera ce n'è stato abbastanza. E non vale la pena commentare o soffermarsi sugli errori o sulla classifica che recrimina punti.

Su un fatto è utile dire due parole: se sofferenza deve essere, vendiamo cara la pellaccia!

La Serie B è un campionato strano e per questo avvincente. Di scontato non c'è nulla. Nè i risultati, nè le posizioni in classifica, sempre fluttuanti.

I valori della rosa impongono di pensare positivo e la prestazione di questa sera - se non una svolta decisiva - può essere considerata un cambio di tendenza. Deve essere considerata un cambio di tendenza.

E' categorico farlo. Col cuore, con le gambe e con la mente. Dentro e fuori dal campo.

Sportivamente. Tutti insieme. Come stasera.

Cu ioca ioca, sempre forza Trapani!




Le pagelle

Farelli, 7 Tanti interventi, anche decisivi, disseminati per tutta la gara. Prestazione da veterano, qual'è! 

Casasola, 4 Il suo scivolone ci costa un gol. Sfortunato, ma come ha dichiarato Cosmi non si può fare errori del genere
Pagliarulo, 6,5 Prestazione positiva. A tratti è sembrato sottotono, ma comunque sempre attento nelle chiusure e nei rilanci,
Fazio, 6 Come centrale di difesa affianco al Capitano sfanga egregiamente.
Rizzato 6,5 Il motorino non subisce effetti dal "finto" cambio di modulo. Correva prima, h corso stasera!
Barillà, 6,5 Centrocampo robusto di cui lui neè un interprete protagonista. Corsa e fisico, quello per cui l'ha messo in campo il mister.
Ferretti (39'st) s.v. L'impegno è degno di ammirazione, ma non incide.
Nizzetto, 6 Prima che Cosmi gli imponga di passare a destra (da doves serve l'assist per il gol di Ciaramitaro) non riesce a staccarsi dalla fascia sinistra. Nel complesso gara sufficiente.
Machin (25'st) 5 Il tempo per far qualcosa di buono ce l'ha avuto ma non lo impiega al massimo. Evanescente.
Ciaramitaro, 7 A parte il gol fortunoso, vederlo in campo è stato unsegnale preciso... quest'anno per vincere ci vogliono le palle. E il Ciara non poteva che mostrarsi per come è: un gladiatore! 
Balasa (30'st) s.v. Tornerà a essere quello visto a Crotone? La speranza deve essere l'ultima a morire.
Scozzarella 6 Il centro nevralgico dell'anno scorso deve ancora tornare. Stasera qualche sprazzo. Un assaggio, diciamo.
Citro, 6,5 Un'occasione mancata priam del 2 a 2, ma soprattutto s'è rivista la punta incisiva e pungente che conosciamo. Scatti profondi e passaggi smarcanti. Giocando in questo modo, il gol arriverà presto.
Petckovic, 6,5 A parte il rigore trasformato - che ha il suo peso - non ha determinato, ma c'ha messo impegno, senso della posizione e intelligenza calcistica. Di fronte gli avversari lo conosco e lo temono arrivando a triplicarlo praticamente a ogni tocco di palla. Tempi duri.


Reazioni:

0 commenti:

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.